Se si è alla ricerca di un conto deposito che garantisca un tasso più che conveniente, si può fare riferimento al conto Esagon online, vale a dire l’offerta che Credito Fondiario mette a disposizione dei risparmiatori. Il tasso lordo è pari al 3.15% annuo, ma si tratta di solo uno dei numerosi vantaggi di cui si può beneficiare optando per questa soluzione, insieme con l’assenza di spese di apertura.

Come aprire e come chiudere il conto

L’apertura del conto Esagon è possibile per tutti coloro che hanno compiuto 18 anni, in possesso della residenza fiscale in Italia e della cittadinanza italiana. L’importo che può essere vincolato deve essere almeno di 10mila euro. La procedura da seguire è decisamente semplice: una volta che è stato compilato il modulo di richiesta presente sul sito ufficiale, con l’inserimento dei dati anagrafici, è necessario spedire due documenti di riconoscimento (per esempio, la patente e la carta di identità) e poi selezionare un conto corrente a cui appoggiarsi. A questo punto, per l’attivazione non serve altro che il versamento di un bonifico via Sepa; i bonifici devono essere due nel caso in cui il conto deposito sia co-intestato. Al conto Esagon non possono accedere i cittadini stranieri che vivono in Italia e i cittadini italiani che vivono in un Paese straniero.

Nel momento in cui non si è più interessati a beneficiare del conto Esagon, chiuderlo è altrettanto semplice: in più, non ci sono costi da sostenere, dal momento che Credito Fondiario non impone il pagamento di penali, sempre che la richiesta di chiusura venga inoltrata entro i tempi previsti in sede contrattuale, con la comunicazione della chiusura che deve essere inviata entro 14 giorni dal momento in cui il conto è stato aperto. Così, gli importi depositati possono essere restituiti, ovviamente senza alcun interesse maturato. Il conto può essere chiuso anche dopo il limite dei 14 giorni, ma in tal caso la richiesta viene concretizzata unicamente alla scadenza dei vincoli previsti.

Perché scegliere il conto Esagon

Come detto, chiunque può optare per questo conto deposito, che comunque è raccomandato in modo particolare per i risparmiatori che hanno intenzione di operare un investimento sul medio o sul lungo termine: si può facilmente intuire che il tasso di interesse annuo che viene assicurato è tanto più elevato quanto più è lunga la durata del vincolo. Qualche esempio concreto può servire a chiarire le idee: per i vincoli a 12 mesi, infatti, viene garantito un tasso dello 0.75%, mentre per i vincoli a 84 mesi si arriva addirittura al 3.15%. Non ci sono limiti ai vincoli, nel senso che chi lo desidera è libero di attivare più di un vincolo dello stesso tipo in momenti differenti, oppure più vincoli di tipi differenti nello stesso momento.

La sola condizione da rispettare è quella relativa alle durate dei vincoli, che non possono essere modificate: alla scadenza gli importi depositati saranno di nuovo disponibili in maniera automatica, e si potrà decidere se attivare un ulteriore vincolo o se prelevare la somma. Il limite minimo è di 10mila euro: sono ammesse solo cifre di 1000 o multipli di mille superiori (11mila euro, 12mila euro, 13mila euro, e così via).

About The Author

Leave a Reply

Your email address will not be published.