Investire online è negli ultimi anni un’attività finanziaria che coinvolge sempre più persone. Piccoli capitali per chi inizia e cifre più importanti per chi ha già una certa esperienza con le opportunità di guadagno in rete. Qualunque sia la somma investita gli utenti studiano gli andamenti di mercato, le situazioni che influenzano i mercati finanziari nel mondo e si tuffano nelle ultime novità del settore con un entusiasmo straordinario che offre anche interessanti risultati. Una delle più recenti tecnologie è Ethereum, che si preannuncia essere il futuro del bitcoin.

 

  • Ethereum che cos’è

 

Ethereum è il nome di una piattaforma del web 3.0 in cui si creano e si condividono smart contracts in peer to peer tramite un linguaggio di programmazione. La valuta impiegata dagli utenti per il pagamento dei contratti stipulati tramite questa piattaforma è l’Ether (ETH), una criptovaluta. La moneta virtuale si suddivide in sottounità definite: finney, szabo, shannon, babbage, lovelace e wei. Oggi la criptovaluta Ether è quella con maggiore capitalizzazione, in seguito ovviamente al bitcoin.

La community che partecipa all’attività di Ethereum e la sostiene è piuttosto vasta. I dati confermano la presenza di ben 111 gruppi, divisi in 83 città appartenenti a 34 Paesi diversi. In Italia la community ha sede a Roma e dal 2014 ad oggi sono 100 circa i membri confermati.

 

  • Ethereum come funziona

 

Le applicazioni di Ethereum funzionano come da programma e pertanto non possono subire inattività, censure, frodi o interferenze di nessun genere. Le applicazioni funzionano su blockchain, ovvero muovono valori e rappresentano la proprietà di un bene senza intermediari.

Con questo programma è possibile creare dei contratti intelligenti che possono rappresentare qualunque cosa. Per essere presenti in piattaforma tali contratti devono pagare l’utilizzo della rete peer-to-peer attraverso la valuta Ether.

Su Ethereum si possono far girare contratti e utilizzare gli stessi contratti per l’esecuzione di diversi tipi di operazione, come per esempio nei sistemi elettorali, nelle attività di crowdfunding, di proprietà intellettuale o nei mercati finanziari.

 

  • Come investire in Ethereum

 

A detta degli esperti del settore finanziario Ethereum potrebbe rappresentare un’interessante fonte di guadagno, con profitti superiori a quelli attualmente offerti dal bitcoin. La criptovaluta Ether è impiegabile anche per fare trading online al momento attraverso alcune piattaforme come Plus500 e eToro.

Non necessariamente per iniziare a guadagnare con la nuova piattaforma Etherum è fondamentale acquistarne il conto dedicato che ha un costo di 276. Per iniziare la propria attività online in questo campo è possibile seguire percorsi differenti per esempio attraverso i CFD, ovvero i contratti per differenza. Per approfondire l’argomento è possibile consultare questa guida all’investimento, in forma del tutto gratuita, che spiega in ogni dettaglio il giusto procedimento per affacciarsi a questo mondo.

 

  • Ethereum le previsioni per il 2017

 

Secondo gli analisti del settore Ethereum ha molte potenzialità per il futuro e sicuramente per l’anno in corso. Il sofisticato linguaggio di programmazione disponibile consente di computare praticamente ogni funzione per i contratti intelligenti.  Grazie a questa tecnologia sono nate diverse start up e la sua criptovaluta è pronta ad aumentare di valore per tutto l’anno in corso, nonostante la possibile volatilità elevata.

About The Author

Leave a Reply

Your email address will not be published.