e bande di Bollinger devono il loro nome al loro inventore John Bollinger e sono un indice molto importante nel trading online. Si tratta, infatti, di un indicatore molto popolare e usato dalla maggior parte delle persone che si occupano di finanza virtuale. Le bande di Bollinger misurano la media dei prezzi, in parole povere, indicano l’andamento medio e spesso ballerino dei prezzi dei titoli e dei valori finanziari. Questo significa che quando parliamo delle bande – come sta a evocare il nome stesso di questo strumento di trading – ci troviamo di fronte a “qualcosa” che si allarga e si restringe proprio come delle bende, in maniera del tutto coerente, appunto, con l’andamento dei prezzi che spesso si trova a impennarsi e spesso invece a contrarsi in modo repentino. Proprio per questo analizzando questo parametro nel corso di un periodo di tempo più o meno breve, si ha una visione più o meno concreta anche della volatilità dei mercati finanziari e, inoltre, dei fattori e delle situazioni che possano o meno condizionare l’andamento dei prezzi.

Per un’analisi veritiera, occorre fare dei veri e propri calcoli sulla base di alcuni algoritmi precisi che terranno conto del periodo di tempo che ci interessa e dei prezzi dall’altro lato. Se inseriti questi indicatori in un grafico, è facile immaginare come la figura che viene fuori è appunto una banda.

Alle bande di Bollinger, in genere, si legano anche altri fattori molto importanti, vale a dire i punti di contatto tra l’andamento dei prezzi e le bande stesse e l’ampiezza di queste ultime. Il primo indice misura l’affidabilità del trend, vale a dire dell’andamento stesso dei prezzi, mentre l’ampiezza sta proprio a indicare quanto questi ultimi siano volatili e quindi incostanti, flessibili. E da qui, un esperto di finanza online può anche tracciare la direzione che sulla base di questi calcoli i mercati finanziari prenderanno. Chiaramente, le bande di Bollinger, da sole, non bastano a tracciare un quadro chiaro e netto della situazione. Quindi, il consiglio è sempre quello di considerare questo indice solo uno degli strumenti a nostra disposizione qualora volessimo approfondire il mondo variegato del trading online.  

Come usiamo le Bande di Bollinger?

Innanzitutto possiamo usarle per avere un tracciato della tendenza in atto, proprio perché le bande indicano un valore medio non costante, quindi un trend. Poi questo strumento va utilizzato per misurare la volatilità dei mercati finanziari, così da poter capire quando sia il momento di acquistare o di vendere e non sbagliare investimento.  

About The Author

Leave a Reply

Your email address will not be published.