Un gruppo di 300 eminenti economisti richiede nuove norme internazionali che obblighino le compagnie a dichiarare le loro attività suscettibili di tassazione, in modo che siano conosciute in tutti i Paesi.

In una lettera ai leader mondiali, il gruppo esorta il Regno Unito a “prendere le redini” della lotta per una maggiore trasparenza fiscale.

Gli economisti affermano che i Paesi poveri sono le maggiori vittime dei paradisi fiscali.

Tra i firmatari della lettera, coordinati dalla charity Oxfam,vi sono l’autore di best-sellers Thomas Piketty e il vincitore del Premio Nobel per l’economia 2015, Angus Deaton.

La lettera precede il summit del governo britannico contro la corruzione che si terrà giovedì prossimo, al quale si prevede interverranno i rappresentanti politici di 40 stati ed i rappresentanti dell’IMF e della World Bank.

Gli economisti – tra cui circa 50 professori delle università britanniche – sostengono che il  Regno Unito, quale stato che ospita il summit e che ha sovranità su un terzo dei paradisi fiscali, è “perfettamente adatto” ad assumere la guida nella lotta per la trasparenza fiscale.

Abbiamo bisogno di nuovi accordi globali su questioni come quella della trasmissione pubblica dei dati da paese a paese. Anche per i paradisi fiscali”, scrivono gli economisti.

I governi debbono anche mettere ordine a casa loro, assicurandosi che i territori per i quali sono responsabili rendano disponibili pubblicamente le informazioni sui reali beneficiari e proprietari di compagnie e trusts”, aggiungono.

La lettera giunge sulla scia dello scandalo dei Panama Papers.

Uno dei firmatari della lettera, l’economista Ha-Joon Chang dell’Università di Cambridge, ha dichiarato alla BBC: “Questa  gente fa soldi in un Paese, usando lavoratori formati con denaro pubblico, usando strade, porti e infrastrutture pagati dai contribuenti di quel Paese e trasferendo quel denaro in un altro paese in una società di comodo che, in realtà, non ha lì alcuna attività”.

About The Author

La redazione di Jobtrading.it è composta da giornalisti professionisti, pubblicisti, economisti e traduttori. Su Jobtrading.it è possibile trovare news dall’Italia, dall’Europa e dal Mondo intero, con informazioni riguardanti l’andamento dei mercati e dei principali strumenti finanziari. Grande impegno sarà profuso nel collegare i vari mercati ed i differenti strumenti finanziari per offrire una panoramica il più ampia possibile da diverse prospettive.

Leave a Reply

Your email address will not be published.