Titoli britannici in affanno. I titoli minerari sono quelli che, nella giornata di contrattazioni, sono stati i migliori, con Anglo American e Antofagasta in rialzo del 4%.

Ma il FTSE 100, alle 12, era in perdita di 17,39 punti a 6.387,96.

I dati sulla disoccupazione in Inghilterra, che mostrano un lieve aumento nel numero totale dei disoccupati, ha causato una lieve flessione della sterlina ma, tutto sommato, non ha provocato gravi effetti.

Il greggio Brent è in ribasso dell’1,5%, a 43,38 al barile, mentre il greggio statunitense ha avuto una flessione dell’1,7%, a 41,73 dollari.

I titoli Arm hanno chiuso in rialzo del 2,5%. I profitti della società sono in aumento del 14%. La compagnia inglese fornisce processori per iPhones, sono suoi clienti del calibro di Samsung e Huawei.

I titoli di N Brown, la nota catena di abbigliamento, hanno perso il 14%, dopo la pubblicazione dei dati  della compagnia.

Le azioni Punch Taverns hanno guadagnato l’8%, dopo la pubblicazione dei dati che mostrano un aumento del 3% nei margini di guadagno. La compagnia ha anche dichiarato di aver ceduto alcuni dei suoi pubs per tagliare il suo debito di 1,4 miliardi di sterline.

Sul mercato valutario, la sterlina ha chiuso in ribasso dello 0,2% contro il dollaro, a 1,4373 dollari e dello 0,3% contro l’euro, a 1,2664 euro.

About The Author

La redazione di Jobtrading.it è composta da giornalisti professionisti, pubblicisti, economisti e traduttori. Su Jobtrading.it è possibile trovare news dall’Italia, dall’Europa e dal Mondo intero, con informazioni riguardanti l’andamento dei mercati e dei principali strumenti finanziari. Grande impegno sarà profuso nel collegare i vari mercati ed i differenti strumenti finanziari per offrire una panoramica il più ampia possibile da diverse prospettive.

Leave a Reply

Your email address will not be published.