Il governo ha licenziato lo scorso 8 aprile il testo del Documento di economia e finanza, in sigla Def. Il documento sarà portato a Bruxelles per l’approvazione da parte della Commissione europea .

Più flessibilità per più investimenti

Il governo Renzi punta a convincere la Commissione europea attraverso le buone stime che accompagneranno la presentazione del documento: secondo i dati macro per l’Italia, gli investimenti nel 2016 sono cresciuti del 2,2%, con una previsione nel prossimo biennio di un ulteriore 3 %. Inoltre il documento prevede una crescita del rapporto investimenti/Pil per arrivare da 16 a 20 punti percentuali entro il 2019, ovvero 56 miliardi di euro da investire. Nel complesso, il provvedimento dovrebbe portare un aumento degli investimenti del 0,8% rispetto alle stime base.  Questo cercando anche di strappare alla Commissione europea altra flessibilità, circa 11 miliardi di euro per il 2016.

I sindacati storcono il naso

Secondo le stime del governo, la disoccupazione attraverso queste nuove manovre dovrebbe scendere sotto il 10% entro il 2020. Nonostante ciò, i sindacati si sono detti complessivamente delusi dal Def proposto dal governo, in quanto non proporrebbe una politica forte contro la disoccupazione. La prima a dirsi insoddisfatta del Def è stata Susanna Camusso, leader della Cgil, che ha definito la manovra del governo una semplice ricerca di qualche punto decimale da portare a casa, senza reali proposte per la creazione di posti di lavoro. Anche Carmelo Barbagallo, presidente della Uil,  si è detto sostanzialmente deluso riproponendo le stesse argomentazioni della leader Cgil e affermando che il Def è una manovra per distogliere l’attenzione dalle fatiche del governo.

Il ministro dell’economia, Pier Carlo Padoan, ha risposto alle accuse dicendo i buoni frutti che si stanno già cominciando a raccogliere sono opera dell’esecutivo attuale, aggiungendo che se per ora la ripresa non è stata evidente, si vedrà a breve.

 

About The Author

Da sempre appassionato di economia, la studia con passione approfondendo gli aspetti legati ai mercati finanziari. Nella vita quotidiana pratica pallanuoto a livello agonistico e fa parte del gruppo scout con il quale partecipa attivamente alla realtà del territorio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.