Il gigante tecnologico cinese Huawei ha riportato, rispetto all’anno precedente, un aumento dei profitti del 33% per l’anno 2015. L’incremento è dovuto soprattutto alla crescita della domanda dei suoi smartphones.

La compagnia ha dichiarato un profitto netto di 36,9 miliardi di yuan (5,7 miliardi di dollari).

Le forti vendite in Cina e nell’Europa occidentale hanno rapidamente fatto crescere il business degli smartphone di Huawei.

Popolare per il basso costo dei suoi prodotti, Huawei è uno dei più importanti venditori di smartphone, dopo Samsung ed Apple.

La compagnia è anche una delle aziende di telecomunicazioni più grandi al mondo.

Ma è stata bloccata nella realizzazione suoi progetti sulla banda larga negli Stati Uniti ed in Australia, per timore di spionaggio.

I suoi apparecchi di telecomunicazione per i gestori – come i routers – sono proibiti negli Stati Uniti, mentre sono permessi gli articoli elettronici destinati al pubblico, inclusi gli apparecchi telefonici cellulari.

Huawei ha dichiarato che i suoi tre gruppi di affari hanno generato 395 miliardi di yuan (60,8 miliardi di dollari) di entrate annuali, in aumento del 37% rispetto all’anno precedente.

La compagnia afferma che l’incremento è dovuto alla crescita nella domanda dei suoi “prodotti di alta qualità e da un rafforzamento di Huawei come marchio di articoli di consumo”, ed ha aggiunto di volersi distaccare dal suo profilo low-cost, per sfidare Samsung ed Apple nelle loro posizioni di leadership del mercato.

About The Author

La redazione di Jobtrading.it è composta da giornalisti professionisti, pubblicisti, economisti e traduttori. Su Jobtrading.it è possibile trovare news dall’Italia, dall’Europa e dal Mondo intero, con informazioni riguardanti l’andamento dei mercati e dei principali strumenti finanziari. Grande impegno sarà profuso nel collegare i vari mercati ed i differenti strumenti finanziari per offrire una panoramica il più ampia possibile da diverse prospettive.

Leave a Reply

Your email address will not be published.