Il Leone di Trieste, la banca Generali, ha preso atto oggi delle dimissioni del proprio general manager Mario Greco, che tornerà a Zurich. Greco aveva già lavorato per Zurich dal 2007 al 2012 nella branca danni e vita. Generali ha annunciato che un sostituto verrà nominato entro metà febbraio, mentre Greco prenderà posto alla Zurich da numero uno l primo maggio.
Le dimissioni dall’ad di Generali lasciano un po’ perplessi. Il lavoro svolto da Greco nei suoi tre anni di dirigenza avevano portato la società ad un aumento in borsa del 40%, oltre a diversi tagli alle spese e a dimissioni per 4 miliardi di euro. Dietro a tale scelta potrebbe anche esserci il semplice motivo economico: Greco alla Generali percepisce 3,4 milioni annui, mentre l’ad della Zurich di un anno fa percepiva circa 7,7 milioni di euro. Ma anche questa motivazioni lascia dei dubbi, dato che il rinnovo del contratto, e quindi un cospicuo aumento dello stipendio, era nell’aria.
Secondo l’amministratore di Mediobanca, Alberto Negel,sarebbe proprio quella economica la motivazione di quanto accaduto :«Non c’è stata rottura. La sua è stata una decisione perfettamente legittima, una normale decisione di mercato».
Greco godeva di grande fiducia da parte dei mercati. La mossa appena fatta ha comportato una grossa perdita in borsa per la generali, che ieri ha chiuso con un -3,4% e a metà giornata odierna perdeva l’1,57%.

About The Author

Da sempre appassionato di economia, la studia con passione approfondendo gli aspetti legati ai mercati finanziari. Nella vita quotidiana pratica pallanuoto a livello agonistico e fa parte del gruppo scout con il quale partecipa attivamente alla realtà del territorio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.