E’ sbarcato oggi in Italia il presidente iraniano Hassan Rohani. Arrivo che era stato rimandato più volte in passato per i fatti di Parigi, stavolta propiziato dalla recente cancellazione delle sanzioni sulla Repubblica islamica riguardo il patto internazionale sul nucleare iraniano.
Il primo incontro della giornata per Rohani è stato quello al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. I livelli di sicurezza sono stati alzati in vista di questo incontro e oggi Roma si presentava come città blindata. Insieme al presidente iraniano, sono sbarcati anche il ministro del Petrolio, il ministro dell’Industria, il ministro degli Esteri e una

Italian President Sergio Mattarella (R) welcomes Iranian President Hassan Rouhani (L) at Quirinale Palace in Rome, Italy, 25 January 2016.     ANSA / ETTORE FERRARI

delegazione delle più importanti imprese iraniani. Il comitato iraniano è stato accolto alle 12 nel cortile d’onore dl Quirinale, seguito successivamente da un incontro nelle stanze interne in presenza anche del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.
In serata è previsto l’incontro cruciale di giornata tra la rappresentanza iraniana e il presidente del Consiglio Matteo Renzi in Campidoglio.
Martedì il gruppo iraniano parteciperà al

. Secondo le recenti dichiarazioni, il presidente iraniano vuole sfruttare questo viaggio, che proseguirà poi anche a Parigi, per favorire lo sviluppo del proprio paese sfruttando il clima positivo creatosi attorno alla questione iraniana in Europa. Lo stesso Rohani prevede la stipulazione di due accordi con l’Italia che riguarderanno i settori ferroviario, aviario, automobilistico e militare.
Rohani è poi atteso nel pomeriggio di martedì in vaticano per l’incontro con papa Francesco per chiudere la sua esperienza in Italia.

About The Author

Da sempre appassionato di economia, la studia con passione approfondendo gli aspetti legati ai mercati finanziari. Nella vita quotidiana pratica pallanuoto a livello agonistico e fa parte del gruppo scout con il quale partecipa attivamente alla realtà del territorio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.